Il turismo internazionale si affida al Bonterra Park

17

Settembre

Diverse famiglie provenienti da Inghilterra, Francia e Olanda ci dicono perché si sentono al sicuro nel nostro campeggio

In questi giorni abbiamo visitato le piazzole di alcuni dei nostri happy campers internazionali in modo che possano raccontarci, dal loro punto di vista, com’è viaggiare e allontanarsi dai loro paesi in tempi di pandemia e come si sentono a Bonterra Park.

A nome dei loro paesi, abbiamo parlato con Paul Burden e la famiglia Taylor dall’Inghilterra; con il matrimonio Van Der Heijden, olandese, e con tre matrimoni francesi: la famiglia Etchart, Mierkiewicz e Brulé.

Queste famiglie intervistate ripetono da diversi anni le loro vacanze al Bonterra Park e si assicurano di sentirsi tranquille e al sicuro nel nostro campeggio. La maggior parte di loro viene due volte l’anno, in primavera e in autunno, ad eccezione di Paul Burden, che di solito viene dai 7 ai 9 mesi con la moglie.

Viaggiare o non viaggiare?

Tutti i nostri intervistati e molti altri clienti che attualmente soggiornano al Bonterra Park, hanno sfidato le paure e gli avvertimenti diffusi dei loro paesi quando viaggiano perché hanno fiducia nella sicurezza della destinazione verso cui stavano andando.

A titolo di sopralluogo, Paul Burden è venuto senza la moglie da tre settimane per vedere come è la situazione e, qualora tutto fosse stabile, si recherà in aereo per incontrarlo a fine mese, ma per ora ce lo dice sembra molto calmo.

Per quanto riguarda il viaggio, tutti ci dicono di essersi sentiti al sicuro, soprattutto viaggiando in auto o in camper e senza essere così esposti.

“Abbiamo viaggiato senza problemi. Prima di partire per un road trip dalla Francia, abbiamo deciso di fare un test PCR per assicurarci di essere in salute e per fare un test contro eventuali richieste di documentazione durante il viaggio o al confine ”, ci racconta la famiglia Etchart.

Siamo più al sicuro qui ea Benicàssim che nel nostro paese

Tutti ci dicono che nei loro paesi, nel resto dell’Europa e in gran parte del mondo, la situazione è molto simile a quella della Spagna. La loro motivazione quando si trattava di fare le valigie e di lasciare la loro casa era che le possibilità di contagio che avevano nei loro paesi o città erano le stesse o addirittura maggiori che a Bonterra o Benicàssim.

Sono d’accordo che, essendo a casa, dovrebbero anche uscire per strada o al supermercato e sarebbero in contatto con i vicini, gli amici e la famiglia. “Tuttavia, qui siamo soli in coppia, continuamente all’aria aperta, e senza contatto con altre persone, piuttosto che a distanza”, ripetono tutti.

Inoltre, insistono sulla sensibilizzazione delle persone nelle strutture del Parco Bonterra o nelle strade o nei supermercati. “In Inghilterra le persone non se ne accorgono e non indossano maschere. Qui sono felice perché ci sono molte precauzioni ed è obbligatorio indossare una maschera in campeggio e per strada, e le persone lo rispettano ”, ci racconta Paul Burden.

Massime condizioni di igiene e sicurezza

Quando abbiamo chiesto loro dell’igiene del campeggio e dei protocolli di disinfezione, abbiamo riscontrato unanimità nelle valutazioni positive sull’igiene permanente, “che esisteva già negli anni precedenti”, ma sottolineano la “duplicazione degli sforzi” e la tranquillità con cui utilizzano i blocchi servizi o la piscina.

“La pulizia è continua ovunque, siamo più tranquilli qui che in Francia”, ci dice la coppia Mierkiewicz.

Benicàssim, destinazione sana e sicura

Un altro motivo per cui i nostri felici campeggiatori hanno deciso di recarsi a Benicàssim durante questi mesi di incertezza è stato il fatto che la nostra città è una destinazione tranquilla, in cui durante i mesi autunnali, invernali e primaverili non c’è folla e dove possono godersi la vita all’aria aperta, sia al mare, con gite in bicicletta o passeggiate in montagna.

“Ci sentiamo al sicuro ea nostro agio qui. Probabilmente perché questa zona è più sicura di altre come Barcellona o Madrid ”, sottolinea Pauline Taylor.

Paure e incertezze

In generale, le famiglie con cui abbiamo parlato concordano sul fatto che dobbiamo essere cauti e prendere precauzioni, e sono consapevoli delle misure che i loro paesi stanno adottando nei confronti della Spagna. Ma non vogliono rimanere statici e paralizzare le loro vite.

La famiglia Brulé ammette di essere un po ‘preoccupata per le notizie dalla Francia, nel caso dichiarassero la Spagna una zona rossa e dovessero tornare. Tuttavia, insistono per essere calmi e al sicuro al Bonterra Park, e si godono il loro soggiorno e le loro passeggiate in bicicletta.

Parcela, caravana de clientes de Francia seguros en Bonterra Park, Benicàssim

La coppia olandese, Van Der Heijden, ci dice di capire tutti coloro che hanno posticipato le vacanze al 2021, anche se si sentono molto dispiaciuti e sentono la mancanza molto dei normali amici del campeggio. Tuttavia, continuano a insistere sul fatto che il loro paese non è molto migliore della Spagna, in modo che la loro vita qui, all’aria aperta, dia loro molta più sicurezza di quanto avrebbero potuto avere nei Paesi Bassi.

Un altro inconveniente che tutti loro ci dicono quando si viaggia è che alcuni paesi impongono quarantene obbligatorie al loro ritorno, impossibile per chi lavora, ma, poiché la maggior parte di queste famiglie è in pensione, non hanno problemi a rispettarne una o due settimane di isolamento a casa al ritorno.

In breve, i nostri clienti internazionali sono calmi e incoraggiano i loro amici e connazionali a lasciare la casa e ad avere fiducia nella sicurezza che percepiscono sia a Bonterra Park che a Benicàssim.

Da Bonterra Park vogliamo ringraziare queste famiglie per la loro collaborazione e la loro fiducia in noi, così come tutti quei felici campeggiatori nazionali e internazionali che attualmente soggiornano nel nostro campeggio, in un anno così complicato per tutti.

Nei prossimi articoli vi racconteremo anche le storie di alcune famiglie spagnole che soggiornano nel nostro campeggio.

No Responses

Prenotazioni

Condiciones de reserva

Estancias mínimas

Consultar estancias mínimas de reserva según temporada.

Reservas

Las condiciones de reserva son las siguientes:

  • Alojamientos: 50% del importe total de la estancia al formalizar la reserva.
  • Parcelas: 25% del importe total de la estancia al formalizar la reserva.

El resto será abonado a la llegada. Las reservas se confirmarán cuando se reciba el depósito anteriormente mencionado.

Bonterra Park se compromete a reservar un tipo de parcela o alojamiento, pero nunca uno en concreto.

Las reservas de parcelas se realizarán para un mínimo de dos personas.

Anulaciones

La devolución del depósito de la reserva se realizará como se detalla a continuación: con más de un mes antelación: 90% del depósito; entre 7 y 30 días de antelación: 50% del depósito; menos de 7 días de antelación: 0% del depósito.

Presentación

La reserva que no llegue el día previsto, se mantendrá durante 24 horas. A partir de este momento, la reserva se considerará nula, excepto previo aviso por escrito.

Condizioni di prenotazione

Soggiorni minimi

Consulta i soggiorni minimi di prenotazione in base alla stagione.

 

Prenotazioni

Le condizioni di prenotazione sono le seguenti:

Bungalow: 25% dell’importo totale del soggiorno al momento della prenotazione. Piazzole: 25% dell’importo totale del soggiorno al momento della prenotazione.

Il restante 75% sarà saldato al momento dell’arrivo. Le prenotazioni saranno confermate al ricevimento della caparra sopra citata.

 

Bonterra Park si impegna a riservare un tipo di piazzola o bungalow, ma mai uno in particolare.

Si accettano prenotazioni di piazzole per un minimo di due persone.

Annullamento prenotazioni

L’eventuale rimborso della caparra di prenotazione avverrà secondo i seguenti termini: Preavviso di disdetta con più di 30 giorni: 90% della caparra. Da 7 a 30 giorni di preavviso: 50% della caparra. Meno di 7 giorni: perdita totale della caparra.

Accettazione

La prenotazione degli ospiti che non arrivino il giorno previsto si manterrà attiva per 24 ore. Trascorso questo tempo, la prenotazione si riterrà annullata, ad eccezione di previa comunicazione scritta.

Abrir chat